Chi siamo

Dal 1968 siamo un dealer storico e affidabile del Gruppo Volkswagen, radicato in una metropoli che è sia la nostra casa sia fonte continua di ispirazione: Milano. 

I  BRAND  CHE  RAPPRESENTIAMO
Giacomel_brand
blocco_marca_2righe

Oggi puntiamo ancora più in alto. Giacomel Urban Mobility Hub è un progetto ambizioso per chi, come noi, ha il cuore nel passato, la mente nel presente e lo sguardo volto verso il futuro.

Siamo convinti che una concessionaria debba essere in grado di accogliere il cambiamento: scopri con noi ciò che ci guida.

LA NOSTRA VISIONE

Giacomel Urban
Mobility Hub

Siamo leader nell’intercettare e agevolare la diffusione dei principali trend legati alla mobilità del futuro. Vogliamo essere un luogo esperienziale, di apprendimento e di condivisione attraverso il quale accedere alle più innovative e sostenibili forme di mobilità per l’uomo.

LA NOSTRA MISSIONE

Mobility
is for ALL

Crediamo che la mobilità debba essere per tutti. Vogliamo fornire a chiunque si rivolga a noi il servizio più adatto alle sue esigenze. Esistono strade diverse per approcciarsi alla mobilità: l’importante è scegliere quella più adatta alle proprie aspettative.

I NOSTRI VALORI

Urban, Connected, Shared,
Human-Centered , Sustainable

I valori su cui si fonda il nostro lavoro hanno al centro l’uomo. Oggi la mobilità, per rispondere ai bisogni di ciascun individuo, deve essere connessa, condivisa, sostenibile, e urbana, dato il nostro contesto metropolitano.

 

Nel corso dei decenni abbiamo saputo accogliere con coraggio le continue sfide lanciate dal settore dell’automotive, dinamico e sempre in divenire, riscoprendo giorno dopo giorno, un’innata passione per le quattro ruote. Esplora il nostro mondo e entra a far parte anche tu della mobilità del futuro.

0
MQ DI SUPERFICIE COMPLESSIVA
0
AUTO VENDUTE IN UN ANNO
0
VEICOLI IN PRONTA CONSEGNA
0
SHOWROOM
0
COLLABORATORI
0
CLIENTI SODDISFATTI NEL 2019

Big Team, Big Dream

“Le aziende sono fatte di persone
e le persone formano un Team che rispecchia i valori aziendali”

ERNESTO GIACOMEL